la dieta e il monitoraggio

La dieta è l’insieme delle abitudini alimentari che puoi acquisire per sentirti bene con te stesso, per avere cura della tua salute e per creare armonia fra la tua mente e il tuo corpo. Dato che ogni persona è diversa dall’altra, decidere quale sia il regime alimentare più adatto a te è come cucirti addosso un abito fatto su misura, personalizzato secondo il tuo stile di vita, la tua situazione psico-fisica e i tuoi obiettivi.

Il momento in cui formulo la tua dieta è, quindi, la naturale conseguenza di come abbiamo proceduto insieme: il nostro primo incontro, durante il quale si svolge la visita anamnestica e obiettiva, gli accertamenti diagnostici, l’esame impedenziometrico, e infine la scelta degli alimenti e delle ricette, decisi insieme sulla base di un approfondimento da parte mia, tenendo conto del tuo stato di salute, della tua organizzazione lavorativa e, non per ultimo, del tuo gusto.

Per svolgere al meglio il mio lavoro dovrò conoscere nel dettaglio la tua quotidianità e le tue abitudini, dal lunedì alla domenica: a che ora ti svegli la mattina, sia durante la settimana sia nel weekend, gli orari o i turni di lavoro, qual è il momento della giornata in cui hai più fame, quale sport pratichi (se lo pratichi) e quante volte la settimana, se ti piace passeggiare o se sei un pigrone, cosa ti piace mangiare e cosa no, eventuali intolleranze o allergie alimentari.

L’insieme di tutte le informazioni raccolte fino a questo momento, è ciò che renderà la tua dieta unica ed efficace. Una dieta personalizzata fatta di alimenti che ti fanno bene, di cibi che ami e che non ti faranno perdere il gusto di mangiare, fondamentale per la nostra vita. Ricordati che il cibo è emozione.

Ma attenzione: se è vero che cercherò di farti mangiare ciò che ti piace, non per questo si tratterà di una dieta non regolamentata da quantità precise di cibo. Non pesare gli alimenti significa non seguire una dieta e mettere così a rischio l’equilibrio del tuo corpo. La dieta è, infatti, una terapia a tutti gli effetti, perché ti curerò non con i farmaci ma con gli alimenti.

Il cibo sarà quindi la tua medicina; pertanto avrà, come tutte le medicine, una posologia, un dosaggio preventivamente studiato per le tue esigenze, che ti porterà a raggiungere il benessere e la salute, ma soprattutto a mantenerli nel tempo. Non sarà poi solo importante quanto mangerai o cosa mangerai, ma anche e soprattutto quando mangerai.

Durante tutto il nostro percorso insieme, infine, fondamentale sarà la fase del monitoraggio, anch’essa stabilita in base alla tua situazione psicofisica, ai tuoi progressi e ai tuoi obiettivi: è impensabile infatti, per un medico nutrizionista, non affiancare costantemente il paziente per verificare l’efficacia della dieta e il suo impatto fisico e emotivo, in modo da poter fare correzioni o modifiche, strada facendo, qualora fosse necessario.

Dopo i primi 5 kg persi, ti farò sempre ripetere l’esame impedenziometrico, in modo da monitorare la reazione del tuo corpo al nuovo regime alimentare e, nel caso, variare la dieta in base ai nuovi risultati, cambiando tutte le ricette così da non abituarti sempre agli stessi alimenti, ma a rotazione usare nuovi ingredienti sia stagionali, sia utili a rinnovare i sapori e quindi a non stancarti.

Si sente spesso dire che dopo aver perso i primi 5 kg il corpo si blocchi e non riesca più a perdere peso.
Ti svelerò il segreto per fare in modo che ciò non accada e te ne spiegherò il motivo.

I nostri incontri periodici serviranno a monitorare la tua situazione, ad affrontare le eventuali difficoltà e a gioire insieme dei risultati raggiunti. Ricordati che per urgenze o problemi legati al buon andamento della dieta io sono sempre contattabile da remoto.

Avere cura di te e seguirti passo passo nel cammino verso un nuovo te stesso, fa parte del mio metodo e del modo con cui ogni giorno svolgo il mio lavoro.